Spirax Sarco presenta a Parma…“Il Vapore come Ingrediente”

0
666

Grande partecipazione e interesse per l’evento “Il vapore come ingrediente“, organizzato da Spirax Sarco il 9 novembre scorso al Centro Congressi “Santa Elisabetta” dell’Università di Parma.

Al tavolo dei relatori,

Ing. M. Golfieri (KAM)

Dott.ssa Piloni (Consulente HACCP per Aziende Alimentari)

Ing. M. Gonti (International Clean Steam Expert)

Prof. M. Podico (Docente Università degli Studi di Parma e DT TiFQ)

Ing. G. Ronco (Product Manager – Soluzioni Scambio Termico).

L’incontro ha costituito una preziosa occasione per fare chiarezza e sensibilizzare sull’importanza dell’impiego del Vapore Pulito nell’industria alimentare e del confezionamento.

L’evento ha fatto emergere diversi punti interrogativi che hanno spinto i nostri partecipanti ad una riflessione sulla buona applicazione e qualità del vapore. Solo per citarne alcuni:

Come viene considerato il vapore utilizzato nell’industria alimentare?

Le Aziende Alimentari considerano il Vapore a contatto con gli alimenti un ingrediente?

Le Aziende considerano il Vapore un CCP (Critical Control Point)?

I consumatori percepiscono che ciò che mangiano è potenzialmente rischioso per la salute?

Da un’indagine è emerso che i consumatori diventano sempre più consapevoli del rischio di contaminazione derivata dalla consumazione di alimenti non trattati secondo le normative igienico-sanitarie vigenti.
La qualità del prodotto alimentare è dato da un insieme di caratteristiche che vanno a soddisfare le esigenze del consumatore; quest’ultimo infatti non deve porsi il problema della sicurezza dell’alimento: la salubrità dell’alimento stesso deve essere un prerequisito per la sua qualità.

Attraverso le conoscenze sviluppate nel corso degli anni, Spirax Sarco ha definito delle linee guida per la corretta produzione ed utilizzo del vapore pulito, andando ad interessare diversi settori industriali (Ospedaliero…), affinché tale prerequisito sia rispettato, senza incorrere in sanzioni gravanti per le Aziende (art.6 Decreto 29/2017).

Pertanto, costruire o adeguare un impianto secondo le correnti normative igienico-sanitarie, considerando il Vapore come Ingrediente, richiede sicuramente un primo investimento elevato tuttavia inferiore alle sanzioni applicabili e ai costi di richiamo di un prodotto risultante non conforme in materia di qualità.

In attesa del video ufficiale ecco alcune foto dell’evento!

 

Share

Facci una domanda

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.