Audit del sistema vapore e del ritorno di condensa… il lavoro di Spirax Sarco e Marcegaglia

0
168

Fra i mesi di giugno e settembre 2017, in diverse giornate, il Team Audit Spirax Sarco ha sviluppato un’analisi impiantistica ed energetica presso lo stabilimento della Marcegaglia Carbon Steel, sito in Ravenna.

Durante le giornate si sono potuti esaminare la produzione, l’utilizzo e la gestione del vapore e del sistema di ritorno della condensa, al fine di individuare ottimizzazioni impiantistiche ed interventi di risparmio energetico.

L’Audit è stato eseguito da un team formato sia da personale Spirax Sarco che
Marcegaglia Carbon Steel.

Questi sono alcuni dei principali attori che hanno partecipato all’Audit:

Nell’attività di Audit sono state inoltre incluse l’analisi puntuale di tutti i gruppi di drenaggio condensa, attraverso lo Steam Trap Survey e la caratterizzazione della qualità del vapore, per mezzo dello Steam Quality Test.

Il fabbisogno di vapore dello stabilimento, viene soddisfatto da generatori di vapore alimentati da gas metano o con reflui termici di processo. I reparti di stabilimento interessati al utilizzo del vapore sono undici e sono alimentati da una rete di distribuzione che si estende per circa tre chilometri.

 

 

 

 

 

 

 

Due sono state le problematiche principali riscontrate: lo stallo dei sistemi termoregolati ed il parziale mancato recupero delle condense a valle delle utenze. Queste problematiche, all’interno dell’impianto vapore, tradizionalmente sono legate fra loro e vanno affrontate e risolte guardando globalmente all’intero sistema di ritorno delle condense.

Nell’immagine seguente è raffigurato un gruppo di drenaggio della condensa, proposto per risolvere i problemi di stallo e già installato in stabilimento.

Le proposte che si ritiene dunque possano migliorare le condizioni degli impianti visionati, richiederanno investimenti importanti a fronte di diverse soluzioni impiantistiche e di efficientamento energetico, che genereranno fra l’altro un potenziale saving di circa 8.000 MWh.

Come conclusione delle attività e dopo aver elaborato e opportunamente presentato il Report dell’Audit Impiantistico ed Energetico al Team Marcegaglia Carbon Steel, è stato erogato il percorso formativo Energy Efficiency Steam Systems, basato sulle BAT (Best Available Techniques).

Non possiamo sicuramente terminare questo importante Case Study, senza prima ringraziare uno per uno i vari operatori di Marcegaglia Carbon Steel, in modo particolare l’Energy Manager e regista delle attività di analisi l’Ing. Francesco Bragagni.

 

 

 

Share

Facci una domanda

Please enter your comment!
Please enter your name here