Spirax Sarco propone una serie di articoli che ripercorre la storia del vapore, dal suo utilizzo come vettore energetico al suo importante ruolo nell’efficienza energetica.

Introduzione: le origini

È utile introdurre il tema del vapore considerando i suoi numerosi usi e benefici, prima di fare una panoramica su ciò che è un impianto per la produzione di vapore o su qualsiasi spiegazione di natura tecnica. Il vapore ha fatto molta strada dalle sue tradizionali associazioni con le locomotive e con la Rivoluzione Industriale. Il vapore oggi è parte integrante ed essenziale della tecnologia moderna. Senza di esso, le moderne industrie alimentari, tessili, chimiche, mediche, farmaceutiche, di riscaldamento e di trasporto non potrebbero esistere o svolgere le prestazioni che le contraddistinguono. Il vapore fornisce un mezzo per trasportare quantità di energia controllabili da un locale caldaia centrale e automatizzato, dove può essere generato in modo efficiente ed economico, fino al punto di utilizzo. Per molte ragioni, il vapore è uno dei prodotti più diffusi per il trasporto di energia termica. Il suo utilizzo è diffuso in tutta l’industria per un’ampia gamma di funzioni, dalla produzione di energia meccanica al riscaldamento degli ambienti, fino alle applicazioni dei processi.

Vista dall’alto di un motore a vapore del XVIII secolo

Un moderno sistema monoblocco di scambio di calore a vapore utilizzato per la produzione di acqua calda

Il vapore è efficiente ed economico da generare

L’acqua è poco costosa e non pericolosa per la salute e per l’ambiente e, allo stato di vapore, diviene un vettore di energia sicuro ed efficiente. Il vapore può contenere cinque o sei volte più energia termica di una massa d’acqua equivalente. Quando l’acqua viene riscaldata in una caldaia, inizia ad assorbire energia. A seconda della pressione nella caldaia, l’acqua evaporerà ad una certa temperatura per creare vapore. Il vapore contiene una grande quantità di energia immagazzinata che alla fine verrà trasferita al processo industriale.

In funzione delle necessità dell’impianto servito, il vapore può essere generato e regolato a diverse pressioni, in funzione della temperatura occorrente.

Maggiore è la pressione, maggiore sarà la temperatura. Quanta più energia termica è contenuta nel vapore ad alta temperatura, maggiore sarà la sua capacità di produrre lavoro.

Le moderne caldaie sono compatte ed efficienti nella loro progettazione, utilizzano sistemi di scambio termico e una tecnologia efficiente del bruciatore per trasferire all’acqua una percentuale molto elevata dell’energia contenuta nel combustibile, riducendo le emissioni in atmosfera.

I sistemi di recupero del calore possono virtualmente ridurre o eliminare i costi dei necessari spurghi del generatore di vapore, abbassando i costi di gestione della centrale termica.

Il vapore nel cedere il suo contenuto energetico condenserà. Il recupero della condensa risulta, nell’industria moderna, un’importante pratica per rendere sempre più sostenibile ed economicamente efficiente il sistema vapore.

Continuate a seguire il Blog SpiraxSarco-VaporeOnline per approfondire sempre più la tematica del Vapore e del recupero delle condense.

Lasciaci un commento o facci una domanda!
Per noi sarà un piacere risponderti.

Share

Facci una domanda

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.