Scaricatori di condensa: “questi strani sconosciuti”

0
84
scaricatori di condensa

Non esiste uno scaricatore universale ma esiste lo scaricatore ideale per ogni applicazione

All’estero sono noti come “steam traps”, letteralmente “trappole per vapore”; qui da noi qualcuno li chiama impropriamente “condensini” ma la giusta definizione è scaricatori di condensa … di che si tratta? 
Sono dispositivi meccanici utilizzati esclusivamente per drenare la condensa dalle linee di distribuzione vapore e per proteggere le apparecchiature di regolazione e controllo dei processi. Sono disponibili in varie tipologie, con diversi meccanismi di chiusura e organi interni.

Anche dalla scelta dello scaricatore di condensa dipende la resa termica di un impianto a vapore. Occorre installarlo in posizione di facile controllo e prevedere una manutenzione programmata accurata. 

Come scegliere correttamente lo scaricatore di condensa?
Non esiste  uno scaricatore universale per tutte le applicazioni, ma esiste lo scaricatore ideale, con caratteristiche sue peculiari, per ogni tipo di applicazione, anche se più tipi di scaricatori possono essere utilizzati nel medesimo ambito.

Qualche piccolo suggerimento…
In un impianto in cui sia richiesto il massimo trasferimento di calore in modo continuo e costante, è indispensabile che la condensa sia rimossa prontamente. La presenza di condensa in eccesso ne riduce l’efficienza, ne impedisce il raggiungimento della portata d’esercizio massima e ne diminuisce sensibilmente la vita utile. 

In molte applicazioni è anche estremamente conveniente trattenere la condensa per recuperare parte della sua energia termica e riutilizzarla per la generazione di vapore o per l’impiego in altri processi di scambio di calore.

Infine, non da ultimo e non meno importante, possiamo aggiungere che scaricando condensa ben al di sotto della temperatura di saturazione del vapore, è possibile ridurre sensibilmente o addirittura evitare eventuali, sconvenienti perdite di vapore di Flash. 

Conoscere le diverse tipologie di scaricatori di condensa, le loro caratteristiche di funzionamento, i loro vantaggi e le loro limitazioni, è fondamentale per fare una scelta corretta. 

Se lo scaricatore è quello giusto, migliorano l’efficienza d’impianto e la capacità produttiva e si riducono drasticamente i consumi e i costi energetici.

Spirax Sarco ha classificato cinque diverse tipologie di scaricatori di condensa, riconducibili a tre famiglie per principio di funzionamento, in grado di soddisfare perfettamente tutti i possibili requisiti di processo e d’impianto ( http://www.spiraxsarco.com/global/italy/Products/Pages/Scaricatori-di-condensa-e-sistemi-di-monitoraggio.aspx)

  • meccanici “a galleggiante” e “ a secchiello rovesciato”
  • termostatici “ a pressione bilanciata” e “bimetallici”
  • termodinamici

Per leggere altri articoli di approfondimento torna alla home page del blog https://spiraxsarco-vaporeonline.it/

Share

Facci una domanda

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.