Dal punto di vista della sicurezza del Sistema vapore, va posta particolare attenzione alle fasi di shut-down e di start-up, come sta verificandosi in questo periodo al termine del lockdown.

Nei fatti, più del 20% degli incidenti che accadono nel Sistema vapore, avvengono durante le fasi di shut-down e start-up.

In aggiunta, alcuni incidenti che possono verificarsi durante la normale conduzione dell’impianto sono dovuti a stress termici, meccanici, da fatica o vibrazioni eccessive avvenuti durante le fasi di start-up e shut-down.

Tali incidenti possono sfociare in:

  • Incendi;
  • Esplosioni;
  • Colpi d’ariete;
  • Infortuni degli operatori;
  • Fermate dell’impianto.

Sia lo shut-down che lo start-up di un impianto vapore sono contraddistinti dalle seguenti caratteristiche:

  • Devono garantire la sicurezza degli operatori;
  • Non devono danneggiare le apparecchiature;
  • Devono essere abbastanza flessibili per poter fronteggiare eventuali inconvenienti.

È fondamentale, assicurarsi che la condensa venga completamente drenata, sia durante la fase di shut-down che nel successivo avviamento.

È inoltre buona norma drenare il sistema in caso di arresto per evitare eventuali fenomeni di corrosione.

La mancata osservanza di questa precauzione può favorire il verificarsi di colpo d’ariete, con conseguente pericolo per il personale e per i componenti del sistema stesso.

Per quanto detto è consigliabile dotarsi di procedure consolidate di spegnimento e riavvio, che consentano di mettere in sicurezza gli impianti.

Nelle procedure di riaccensione degli impianti vapore si devono includere le seguenti voci:

• Strutturare una CHECKLIST, in funzione del sito produttivo;

• Assicurarsi che l’eventuale coibentazione rimossa sia stata ripristinata;

• Utilizzare la comunicazione radio tra i partecipanti;

• L’apertura delle valvole e quindi il riscaldamento deve essere lento e metodico;

• Valvole di riscaldamento (es. in by-pass) andrà preferito su qualsiasi linea con diametro ≥ DN80 (3″);

• Aprire le valvole di spurgo poste sui piè di colonna;

• Aprire le valvole di spurgo poste sui filtri;

• Verificare che tutti i gruppi di drenaggio condensa siano in servizio e perfettamente funzionanti al fine di garantire la completa evacuazione della condensa;

• Una volta che tutto il sistema è in funzione, controllare nuovamente gli scaricatori di condensa per confermare il loro continuo e corretto funzionamento;

• Monitorare giunti di dilatazione, movimenti, scarichi (es. Valvole di sicurezza), rumorosità e qualità del vapore;

In conclusione, devono essere verificati regolarmente (buona prassi 1-2 volte/anno) tutti i gruppi di drenaggio condensa posti sulla linea o nei fine linea delle reti di vapore saturo o surriscaldato, a qualsiasi condizione operativa.

Per mantenere Sicuro ed Efficiente il tuo Sistema vapore, Spirax Sarco ti offre ‘Conoscenza, Servizi e Prodotti’, nello specifico:

  • Survey, monitoraggio dei gruppi di scarico condensa;
  • Field Service, manutenzioni e verifiche di strumentazione e apparati in campo;
  • Certified Refurbishment, ripristino completo di prodotti con ricambi originali, presso la nostra officina.

service@it.spiraxsarco.com oppure marketing@it.spiraxsarco.com

Condividi il post:
Share

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.