Efficienza e sostenibilità: le priorità di Spirax Sarco per un mondo più verde

0
1937
Intervista ad Amanda Williams, Responsabile Sostenibilità di Spirax Sarco

Il vapore, come sappiamo, viene utilizzato all’interno di numerosi processi, non solo in campo industriale. Si tratta infatti di un vettore di calore ad alta efficienza, fondamentale per molteplici settori, sempre più rilevante anche in termini di tutela delle risorse energetiche e, più in generale, dell’ambiente.

Spirax Sarco, leader mondiale del comparto calore, vanta una precisa strategia in tema di sostenibilità, chiamata One Planet: Engineering with Purpose.

Rappresenta il nocciolo dell’impegno della multinazionale verso un mondo più rispettoso dell’ambiente, la base per costruire un futuro più sostenibile, senza dimenticare le esigenze legate all’efficienza degli impianti.

 

Perché puntare sulla sostenibilità?

Perché puntare sulla sostenibilità?

 

Ti potrebbe interessare: “Utilizzo del vapore nella Sanità: le esigenze specifiche degli ospedali”

 

L’approccio di Spirax Sarco in merito alla sostenibilità significa definire una strategia di corporate, individuare obiettivi, traguardi e metriche di reporting, punti focali che guideranno le politiche di miglioramento continuo a livello aziendale. 

Parliamo di due esempi concreti: il primo ha l’obiettivo di ampliare la conoscenza della sostenibilità interna all’azienda, mentre l’altro è teso a fornire un incremento in termini di biodiversità. Proteggere e ripristinare la biodiversità è un aspetto essenziale per un futuro più attento all’ambiente. Per questo Spirax Sarco ha istituito una partnership solidale finalizzata a finanziare ogni anno la protezione e il ripristino di un’area di habitat equivalente al footprint globale delle attività realizzate complessivamente dal Gruppo.

In 5 anni Spirax Sarco prevede di mettere insieme un totale di mille ettari di terreni, assolutamente protetti a beneficio della loro salvaguardia naturale.

Un’iniziativa che coinvolge tutte le aziende del Gruppo per attuare la tutela della biodiversità in più punti del Pianeta.

 

Ti potrebbe interessare: “L’importanza del vapore nei processi di sterilizzazione e umidificazione”

 

Gli obiettivi di sostenibilità del Gruppo Spirax Sarco: il progetto One Planet

Quali sono gli obiettivi di sostenibilità del Gruppo Spirax Sarco e come saranno raggiunti? 

La strategia di Gruppo One Planet guida l’impegno di Spirax Sarco per il clima e l’azione ambientale, con una serie di principi da applicare verso i clienti e le catene di approvvigionamento resilienti.
Un progetto che prevede sei iniziative specifiche:

  • emissioni nette zero,
  • incremento netto in biodiversità,
  • miglioramenti ambientali derivanti dalle azioni compiute,
  • realizzazione di prodotti sostenibili,
  • sostenibilità della supply chain
  • benessere delle comunità.

Il Gruppo si è posto diversi milestone ambiziosi all’interno di questi macro-obiettivi, tra cui alcuni step intermedi per arrivare a raggiungere emissioni nette zero di gas serra entro il 2030, stesso obiettivo per le emissioni di ambito 1, 2 e 3 entro il 2050; fornire un guadagno netto di biodiversità pari al 10%; inviare zero rifiuti in discarica; aumentare le vendite di prodotti con benefici quantificabili in termini di sostenibilità; integrare criteri di sostenibilità nella gestione della catena di fornitura;  istituire un fondo per l’istruzione per un valore pari a 5 milioni di sterline.

I passi per migliorare il livello di sostenibilità all’interno dell’azienda

One Planet Strategy concerne diversi obiettivi anche interni al Gruppo Spirax Sarco che, nell’insieme, rappresentano una componente importante della tabella di marcia per raggiungere il traguardo delle zero emissioni.

In questo caso parliamo di:

  • riduzione del consumo di energia,
  • sostituzione dei combustibili fossili,
  • utilizzo di fonti derivate da energia rinnovabile,
  • passaggio a veicoli elettrici,
  • riduzione dell’impatto inquinantedegli spostamenti,
  • scelta di applicazioni a basse emissioni di carbonio, 
  • gestione ottimizzata dei dati

Altre iniziative specifiche si basano sull’implementazione di piani d’azione per la riduzione del consumo di acqua e della produzione di rifiuti, rivedendo la sostenibilità degli imballaggi, così come il ricorso all’uso di vernici a base di solventi e garantendo il mantenimento della certificazione ISO 14001 all’interno degli stabilimenti di produzione situati nei vari Paesi del mondo.

Non solo. La differenza la fanno le persone preparate e qualificate, per questo Spirax Sarco ha assunto nuove figure specifiche per supportare questi obiettivi, tra cui un certo numero di ingegneri energetici e specialisti ambientali.

 

Ti potrebbe interessare: “Massima qualità del vapore nel settore ospedaliero grazie ai prodotti Spirax Sarco”

Cosa sono le green skill e perché sono importanti?

Il management di Spirax Sarco è consapevole che il tema della sostenibilità richieda un approccio attivo e diretto sia per quanto riguarda le aziende produttive che i consumatori.

A tal proposito è giusto soffermarsi sulle Green Skills ovvero le conoscenze e le capacità necessarie per sviluppare una società sostenibile ed efficiente nell’uso delle risorse in modo da guidare una ripresa verde.

Si tratta di competenze che, in futuro, saranno sempre più richieste all’interno del mercato del lavoro.

Per questo Spirax Sarco è impegnata anche in progetti tesi alla diffusione di concetti attinenti alla sostenibilità nel business sotto varie forme.

Quali sono i consigli per le aziende che stanno cercando di iniziare il loro percorso verso la sostenibilità?

Ogni azienda dovrebbe porsi domande essenziali, per esempio se esistono problemi particolari legati alla produzione, ma anche analizzare le opportunità per contribuire a creare un futuro più sostenibile a livello locale o regionale.

Per ogni contesto dovrebbero essere individuati i principali stakeholder, stabilendo inoltre quali impatti ambientali possono essere quantificati per unità di tempo.

In ambito di sostenibilità ambientale e sociale, particolarmente importanti risultano, ad esempio, i dati ambientali riguardanti energia, acqua, rifiuti, viaggi, emissioni di carbonio, senza dimenticare i trasporti e la logistica che potrebbero includere dati su salute e sicurezza, diversità e inclusione, salario dignitoso e divario retributivo di genere.

Spirax Sarco suggerisce un approccio tale da valutare come questi aspetti si possano collegare con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e quale contributo si vuole fornire alla loro realizzazione.

 

Condividi il post:
Share